SLA: non è tutta colpa del cervello

OggiScienza

Eleonora Palma fa parte del team di ricerca dell’Università La Sapienza di Roma. Assieme ai colleghi ha studiato la SLA e scoperto che il progresso della malattia è legato non solo al cervello ma anche ai muscoli.

SALUTE – La Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), nota negli Stati Uniti come Malattia del Neurone Motore (MND) o morbo di Lou Gherig, è una patologia neurodegenerativa dall’esito fatale. Determina una progressiva, ma rapida, debolezza muscolare, innanzitutto degli arti. Il paziente, in poco tempo, perde l’uso della mobilità, diventa sempre più rigido fino a quando sopraggiunge l’impossibilità di deglutire e l’insufficienza respiratoria. Colpisce prevalentemente gli adulti di un’età compresa tra i 40 e i 60 anni, con un’insorgenza maggiore intorno ai 55 anni.

Sebbene la patologia venga principalmente attribuita ad anomalie, malfunzionamenti e distruzione dei motoneuroni – ossia i neuroni che comandano il movimento muscolare –i ricercatori della Sapienza hanno ipotizzato che…

View original post 603 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.