Polvere interstellare, di cosa è fatta? Lo svela la sonda Cassini

Siamo polvere di stelle… :-O

OggiScienza

cassini20160414 La sonda Cassini ha raccolto grani di polvere interstellare, permettendo di studiarne la composizione. Crediti immagine: NASA/JPL-Caltech

SCOPERTA – Di cosa è fatta la polvere interstellare? La risposta è magnesio, calcio, ferro e silicio. Una scoperta che si deve alla sonda Cassini, frutto della collaborazione della NASA, dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). La sonda è stata lanciata nel 1997 verso Saturno e proprio durante il suo viaggio lo strumento Cosmic Dust Analyser, Cda, ha raccolto e analizzato ben 36 grani di polvere interstellare, svelandone così l’esatta composizione.

A guidare i ricercatori è stato Nicolas Altobelli, project manager dell’ESA, che ha pubblicato insieme al suo gruppo i risultati ottenuti sulla rivista scientifica Science. La missione della sonda Cassini va avanti da quasi 20 anni, quando fu lanciata alla volta di Saturno per studiare il pianeta e le sue lune. Allora gli scienziati non…

View original post 409 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.