Chernobyl 30 anni dopo, la risposta dell’ambiente alle radiazioni

OggiScienza

chernobyl centrale nucleare cez Dopo l’incidente del 1986, Chernobyl Exclusion Zone e dintorni sono diventati un laboratorio a cielo aperto, per studiare gli effetti delle radiazioni ionizzanti sull’ambiente. Fotografia di Andrea Bonisoli Alquati http://www.andreabonisolialquati.com

APPROFONDIMENTO- Alci, castori, cervi, caprioli, ma anche cinghiali, uccelli canori, rapaci, roditori e lupi. Rimossa la variabile umana, con oltre 350mila persone che hanno abbandonato la loro casa -molte per non tornarvi più- la fauna selvatica ha ripreso il sopravvento a Chernobyl, nella zona di alienazione (Chernobyl Exclusion Zone) e dintorni, ancora contaminate seppur a livelli non paragonabili a quelli del periodo immediatamente successivo l’incidente. Sono trascorsi trent’anni da quell’aprile del 1986, e se tutti gli scienziati sono d’accordo sugli effetti nocivi delle radiazioni ionizzanti, su esseri umani e animali, ancora non è chiaro quanto siano gravi e in che termini abbiano determinato un calo delle popolazioni. Ne parliamo con Andrea Bonisoli Alquati, ricercatore nell’ambito della…

View original post 1.803 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.