Un’app e un aquilone per creare mappe collettive

OggiScienza

1200px-San_Francisco_in_ruin_edit2 L’uso di immagini aeree associate a dati GPS può essere sfruttato per portare aiuti in caso di emergenze umanitarie, come terremoti, alluvioni o disastri naturali. Crediti immagine: Public Domain

SCOPERTE – L’immagine di apertura di questo articolo è la città di San Francisco (California) dopo un devastante terremoto avvenuto nel 1906. George R. Lawrence, fotografo americano noto per le sue istantanee scattate dal cielo, realizzò questa panoramica spettacolare agganciando una macchina fotografica del peso non trascurabile di 22 chilogrammi a un aquilone. Sì, un aquilone, uno dei tanti giochi della nostra infanzia. Ma per la scienza, gli aquiloni non sono solo questo. Le foto aeree realizzate con il loro ausilio non sono una novità, come non lo sono ormai i più tecnologici e moderni droni, nati per scopi militari, che stanno con gradualità entrando nell’uso civile.

Lo studio delle applicazioni supportate dai sensori dei cellulari è un promettente campo…

View original post 315 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog, Uncategorized. Contrassegna il permalink.