von Humboldt non esagerava: le anguille elettriche saltano fuori dall’acqua

OggiScienza

116769_web L’epica battaglia tra cavalli ed elettrofori, raccontata da von Humboldt dopo il suo viaggio lungo l’Orinoco. Crediti immagine: The Naturalist’s Library, London, 1860/Wikimedia Commons

SCOPERTE – Era il febbraio del 1800 quando il famoso esploratore, botanico e naturalista tedesco Alexander von Humboldt lasciò la costa del Sud America, per spingersi lungo il corso del fiume Orinoco insieme al collega Aimé Bonpland, botanico francese, che già da un anno lo accompagnava nei suoi viaggi. Per quattro mesi i due studiarono l’ambiente fluviale, percorrendo quasi 3000 chilometri e compilando una mappa del Casiquarie, il corso d’acqua naturale che unisce i bacini del Rio delle Amazzoni e dell’Orinoco, usato dalle popolazioni locali da sempre ma decisamente meno famoso tra gli esploratori.

Oltre ad aver stabilito e mappato la posizione della biforcazione fluviale sull’Orinoco, la “sorgente” del Casiquarie, e ad aver documentato la vita di varie tribù indigene, von Humboldt e Bonpland rimasero affascinati…

View original post 559 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...