Coralli sempre più bianchi, un regalo del cambiamento climatico

OggiScienza

Le strategie in atto per proteggere le barriere coralline attualmente sono insufficienti, data la grave minaccia che devono affrontare a livello globale per il cambiamento climatico. Crediti immagine_ ilee_wu, Flickr

APPROFONDIMENTO – Nei primi mesi dell’anno la situazione delle barriere coralline australiane ha subito un picco senza precedenti: al largo di Cape York, nella parte Nord-orientale dell’Australia, il 50% dei coralli è stato colpito da bleaching, lo sbiancamento, che per alcuni di loro ha causato la morte dopo mesi a bagno in acque sempre più calde. Un evento di bleaching non è letale, ma mette il corallo in condizioni di forte stress e ne aumenta il rischio di morte. A causare questo fenomeno, gli scienziati allertano da anni, sono principalmente i cambiamenti climatici, e gli eventi meteorologici estremi che provocano. Tra tutti El Niño, che ha largamente contribuito agli eventi più recenti: nel corso del 2014, a “sbiadirsi” è…

View original post 899 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...