Bologna: il 25 giugno Gay Pride 2016 senza barriere

OggiScienza

8071055615_6b2fe4e117_b Grazie all’impegno del Gruppo Jump di Bologna anche le persone con disabilità potranno prendere parte alla parata del Gay Pride. Crediti immagine: torbakhopper, Flickr

SENZA BARRIERE – Un Gay Pride accessibile? A Bologna è già realtà. A pensarci è il “Gruppo Jump LGBT – Oltre tutte le barriere”, che opera già da tempo nella città emiliana per garantire anche alle persone con disabilità il diritto a una vita libera e indipendente dal punto di vista affettivo e sessuale.

Nato all’interno del Circolo Arcigay Cassero di Bologna, il Gruppo Jump muove i primi passi nel 2007, a seguito di una ricerca sull’omodisabilità voluta proprio dall’Arcigay: il progetto Abili del Cuore. Dall’indagine emerse come questa realtà fosse ancora poco conosciuta e considerata, persino all’interno della comunità LGBT. “È per questo motivo che abbiamo deciso di far sentire la nostra voce”, dichiara il referente del gruppo Pierluigi Lenzi, specificando contro quali…

View original post 449 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...