Caffè e caffeina alleati del cervello? Tutto quello che devi sapere

OggiScienza

Crediti immagine: Flickr/Tanay Mondal

SPECIALE GIUGNO – Quando si è stanchi o la sonnolenza si fa sentire, il miglior alleato sembra essere la pausa caffè. Non solo un rito tipicamente italiano per staccare la spina dal lavoro, ma anche un modo di “ricaricarsi” con la caffeina. Gli effetti stimolanti del caffè sono noti e le dosi minime per notare benefici sulla concentrazione o sulla memoria sono di circa 200 milligrammi, l’equivalente di due tazzine di caffè.

Ma quali sono i suoi effetti sulle capacità cognitive? Il caffè altera il sonno e causa stati di ansia? Sono molti gli studi che negli anni hanno indagato le proprietà della caffeina sul cervello, ecco quello che c’è da sapere.

Il caffè aiuta a concentrarsi?

Una tazzina di caffè può aumentare la velocità di elaborazione delle informazioni del nostro cervello del 10%. Secondo la European Food Safety Authority, Efsa, la dose di caffeina…

View original post 778 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...