L’ “effetto principessa”: eroine Disney e stereotipi di genere

Io la serial killer… ^_^

OggiScienza

Uno studio haevidenziato una chiara correlazione tra la quantità di input “principeschi” e lo sviluppo di stereotipi di genere femminile sia nelle bambine che nei bambini. Crediti immagine: jill111, Pixabay

RICERCA – “Cosa vuoi fare da grande?”. “La principessa“. Chi non ha ricevuto questa risposta interpellando una bambina di età compresa tra i 3 e i 6 anni? D’altra parte, da qualche anno a questa parte il merchandising rivolto alle bambine di quell’età è stato popolato dalle principesse di turno, come Biancaneve, Ariel, Pocahontas, Rapunzel o Elsa, tanto per citarne alcune. Un team di scienziati americani ha analizzato la questione trovando una correlazione tra gli stereotipi di genere femminile e il mercato plurimiliardario legato al marchio delle Principesse Disney, popolato di eroine belle, con capelli fluenti e dagli improbabili girovita. E a quanto pare nemmeno i maschietti sono immuni dall’effetto “principessa”.

Lo studio, pubblicato sulle pagine della rivista Child Development

View original post 729 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’ “effetto principessa”: eroine Disney e stereotipi di genere

  1. Paolo ha detto:

    il corpo snello (non scheletrico o anche formoso ma non obeso) e slanciato maschile o femminile che sia, è un corpo bello in linea di massima, bisogna accettarlo e eroi ed eroine sono spesso giovani e belli. e comunque le principesse Disney più moderne già a partire da Belle sono molto più forti e intraprendenti non c’è solo Merida ma pure Mulan e Pocahontas e tante altre che non sono “troppo truccate” (e truccarsi non è sbagliato nè è segno di monore libertà per una donna)

    • Paolo ha detto:

      non c’è solo Merida ma pure Mulan e Pocahontas e tante altre che non sono “troppo truccate” e sono ripeto personaggi forti e intraprendenti. E essere legati sentimentalmente a qualcuno non è debolezza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...