Comfort food per ridurre lo stress

OggiScienza

food-colorful-dessert-sweet La scelta del comfort food non è sempre uguale: da giovani preferiamo snack più semplici mentre invecchiando ci rifugiamo in cibi più elaborati. Crediti immagine: Public Domain

SCOPERTE – Qual è la prima cosa che vi viene in mente di fronte al concetto di comfort food? Un piatto di pasta forse, una zuppa calda, o una tavoletta di cioccolata? L’idea alla base del cibo di conforto è che si tratti di pietanze con un valore sentimentale, forse nostalgico, spesso ad alto contenuto calorico e di carboidrati ma semplici da preparare. Il termine è ampiamente utilizzato e sembra che la sua origine vada indietro addirittura agli anni Sessanta del secolo scorso, quando un articolo sulla rivista Palm Beach Post lo menzionò come quel cibo in cui si rifugiano gli adulti quando stanno soffrendo un forte stress emotivo. Un cibo “associato alla sicurezza dell’infanzia”.

Ognuno di noi ha dei comfort…

View original post 556 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...