Geni, neuroscienze e nanotecnologie: il doping del futuro

OggiScienza

Athletic Feet of Runner Positioned at Starting Block In futuro il doping potrebbe assumere forme diverse, dalla terapia genica alla stimolazione cerebrale. Crediti immagine: tableatny, Flickr

SPECIALE AGOSTO – Rio 2016 è alle porte e, come spesso accade alla vigilia di un grosso evento sportivo, il doping torna ad occupare le pagine di cronaca. Parliamo del recentissimo rapporto della WADA (World Anti-Doping Agency) che punta il dito contro la Russia, accusata addirittura di doping di stato. Accuse che il Tribunale arbitrale dello sport ha ritenuto fondate, visto che ha decretato l’esclusione della squadra russa di atletica leggera dalle gare che si svolgeranno in Brasile. Ma gli atleti russi non sono stati i soli a cadere nella tentazione di aumentare le proprie prestazioni in modo illecito.

Secondo i dati della WADA, nel solo 2014 sono state 1693 le violazioni alle regole anti-doping accertate che hanno coinvolto 109 nazioni e 83 sport. Atletica leggera, bodybuilding e ciclismo sul podio delle discipline…

View original post 978 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...