L’Amazzonia ora teme le attività umane

OggiScienza

AMBIENTE – I programmi per la conservazione della biodiversità forestale amazzonica si sono a lungo concentrati sull’obiettivo di ridurre la deforestazione. Un recente studio pubblicato su Nature, che ha raccolto i dati di una ricerca durata due anni, scardina i principi sui quali si sono basati molti dei programmi di tutela che hanno interessato l’Amazzonia, ponendo l’accento sull’importanza di gestione  delle attività antropiche come l’accensione dei fuochi o la caccia,  per salvaguardare lo stato di salute del polmone verde del pianeta.

Finora si partiva dall’ipotesi sbagliata: la deforestazione non è l’unica causa di perdita di biodiversità nell’ecosistema amazzonico e il ruolo delle attività umane, come la raccolta selettiva di legname o la caccia, non dev’essere sottovalutato. Per svolgere lo studio, i ricercatori hanno prelevato campioni appartenenti a circa 2000 specie differenti (1.538 piante, 460 specie di uccelli e 156 di scarabei stercorari) da 36 bacini forestali nello stato del Parà…

View original post 282 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.