Polvere neurale, sensori senza fili per ascoltare muscoli e neuroni

OggiScienza

fingertipmote750-410x273 Grazie a minuscoli sensori senza fili si potrebbero un giorno monitorare in tempo reale i neuroni, i muscoli e gli organi. Crediti immagine: Ryan Neely

SALUTE – I ricercatori dell’Università di Berkeley hanno pubblicato su Neuron i risultati di uno studio sull’utilizzo in ambito medico della “polvere neurale”, piccolissimi sensori wireless grandi circa un millimetro cubo: la dimensione di un grosso granello di polvere.

I transistor contengono un cristallo piezoelettrico che converte le vibrazioni degli ultrasuoni emesse dall’esterno in elettricità, rendendoli, di fatto, autoalimentati. Mentre si trovano a contatto diretto con la fibra muscolare o nervosa, la polvere neurale ne registra gli impulsi elettrici. Durante la sperimentazione sui topi, il gruppo di scienziati di Berkley ha osservato come i microscopici sensori riuscissero a fornire informazioni continue sulle aree in cui erano stati impiantati. Siamo agli albori dell’elettroceutica, e con questa scoperta appare più vicino il…

View original post 294 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...