Prima il dovere e poi il piacere? Dipende dall’umore

OggiScienza

DIGITAL CAMERA I nostri stati d’animo possono influenzare la scelta delle attività da intraprendere, portandoci a bilanciare soddisfazione immediata e benessere a lungo termine. Crediti immagine: Camdiluv, Flickr

SCOPERTE – Tra le diverse attività che occupano le nostre giornate, non tutte sono fonte di grande piacere. Ognuno ha le sue personali bestie nere: c’è chi detesta rifare i letti, chi rimanderebbe in eterno il momento di fare la spesa, chi mal sopporta le grandi riunioni di famiglia. Eppure nell’organizzazione del nostro tempo trovano spazio anche gli impegni che ci mettono di malumore. È un’osservazione banale, che però contrasta con la maggior parte delle teorie psicologiche sulla motivazione. Secondo molti studi del comportamento umano, le nostre scelte sarebbero guidate dal principio del piacere: massimizzare i sentimenti positivi e minimizzare quelli negativi. Ma come conciliare questo principio con le richieste della vita quotidiana? Monitorando le attività e lo stato d’animo di un…

View original post 522 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...