Insoddisfatto del lavoro? Cambialo prima dei 40, è la salute che te lo chiede

Da 54enne, confermo. 😦

OggiScienza

2242407835_4b090b36e4_b L’insoddisfazione sul lavoro può avere conseguenze anche a lungo termine sulla salute mentale delle persone. Crediti immagine: Phil and Pam Gradwell, Flickr

SCOPERTE – Essere soddisfatti del lavoro che si fa non è scontato: i numeri sono sempre più scoraggianti, come dimostra un sondaggio Gallup che ha quantificato in meno di un terzo i lavoratori statunitensi davvero coinvolti nel proprio impiego. La situazione non migliora stringendo il campo ai soli millennials, nati tra i primi anni Ottanta e la metà degli anni Novanta del secolo scorso: il 71% è disengaged, non coinvolto in quello che fa, spesso perché si tratta di un’occupazione diversa da quella per cui si è studiato e che dunque non permette di mettere in pratica le competenze acquisite.

Quali sono le conseguenze? Essere insoddisfatti del lavoro da ventenni e trentenni influenza lo stato di salute che avremo dopo i 40, non solo a livello…

View original post 396 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...