L’impronta umana pesa sui Paesi in via di sviluppo

OggiScienza

Log-barge-Borneo_s-CREDIT-Oscar-Venter Soltanto il 3% delle aree del pianeta ad alta biodiversità è attualmente esente dalla pressione delle attività umane. Un carico di legname nel Borneo. Crediti immagine: Oscar Venter

AMBIENTE – Ogni specie animale o vegetale esistita ha lasciato tracce del suo passaggio sul pianeta, ma l’impronta umana è forse l’unica ad aver avuto una capacità distruttiva sugli ecosistemi e la biodiversità. Uno studio pubblicato su Nature Communications dimostra che l’impronta ecologica umana non è cresciuta più rapidamente dell’aumento di popolazione, nel periodo compreso tra il 1992 e il 2009. Lo human footprint è però pesato maggiormente negli ambienti caratterizzati da un più alto livello di biodiversità e nei Paesi dove il reddito pro capite è medio-basso.

Come precisa il World Wild Life, ogni azione quotidiana effettuata dagli esseri umani ha un prezzo per il pianeta. Un prezzo che non si esprime però in denaro, ma in termini di…

View original post 748 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.