Cibo sano e poco saporito? Inganna il cervello!

OggiScienza

4920908729_8ab6ef4c7b_b Le molecole aromatiche presenti nei cibi contribuiscono a determinare il modo in cui il nostro cervello percepisce i sapori. Crediti immagine: David Blaikie, Flickr

SCOPERTE – “Molti consumatori sanno che dovrebbero mangiare cibi più sani, fatti con una quantità ridotta di grasso, zucchero e sale. La cosa però non è facile, poiché sono proprio questi ingredienti che rendono i cibi che ci piacciono così deliziosi”. Lo ha affermato Thierry Thomas-Danguin, ricercatore in Francia dell’Istituto Nazionale della Ricerca Agronomica. Una situazione che potrebbe cambiare grazie alla ricerca svolta dal gruppo di ricerca di cui fa parte. Uno strumento da loro sviluppato ha infatti permesso di isolare nel cibo numerose molecole aromatiche capaci di ingannare il nostro cervello sull’effettivo contenuto nutritivo di ciò che stiamo mangiando. Il lavoro è stato presentato al 252mo National Meeting & Exposition della American Chemical Society.

Secondo Thomas-Danguin, “gli aromi possono aiutare a compensare la…

View original post 488 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...