Il tribalismo e la comunicazione della scienza

OggiScienza

Graffito_pericolo_scie_chimiche Secondo Richard Grant, la comunicazione della scienza spesso non è efficace, soprattutto quando si parla con i complottisti. Crediti immagine: Yiyi, Wikimedia Commons

IL PARCO DELLE BUFALE – La custode aveva fatto proprio il motto di Steve Schneider: cercava di comunicare in modo onesto e al contempo efficace. Credeva che fosse il minimo dell’etica nel suo mestiere e nella vita. Sbagliava.

Nella campagna sui nostri gas serra che fanno più bene che male, su Nature, il New York Times e altre testate prestigiose, sociologi, politologi e opinionisti come Daniel SarewitzRoger Pielke Jr e loro colleghi del Breakthrough Institute, impartiscono a scienziati e comunicatori lezioni teoriche e pratiche su come parlare “alla gente”, in particolare se complottista.

La custode del Parco le leggeva e non ne teneva conto. Il 23 agosto sul Guardian, Richard Grant ha messo sulla i di “etica” puntini così grossi da farle rinnegare pubblicamente tutte le immoralità scritte e dette finora, invece di ascoltare “la gente”.

Nella speranza che a OggiScienza tutti facciano…

View original post 500 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre era in viaggio tra Sirio e Nibiru, ha dovuto nascondere la sua identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vive a Novi Ligure (AL) da quando era bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ha iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente si occupa di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adora leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ha un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprì il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunse l’attività di divulgazione che lo hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...