Barriere coralline e pesci: un legame a doppio filo

OggiScienza

I dati hanno confermato che la presenza di grandi pesci predatori garantisce alle barriere coralline una quantità di nutrienti sufficienti per il mantenimento di un ecosistema sano. Crediti immagine: Pixabay

AMBIENTE – La vita delle barriere coralline e quella delle specie che le popolano sono strettamente legate. Infatti, non solo pesci e altri animali hanno adattato le proprie caratteristiche fisiche e gli stili di vita in conformità a questo habitat, ma anche la sopravvivenza dei coralli dipende per buona parte dalla loro presenza. Questo è quanto emerge da uno studio pubblicato su Nature Communication, che mette in luce come le deiezioni dei pesci costituiscano un mattone fondamentale per la crescita e la sopravvivenza delle barriere. I pesci, urinando, liberano grandi quantità di fosforo nell’acqua e dalle branchie espellono ammonio: due sostanze fondamentali per la crescita dei coralli.

Lo studio appena pubblicato dimostra che, nei tratti di barriera corallina dove si svolgono attività…

View original post 456 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...