Diabete, stop punture? Il futuro è in una pillola

OggiScienza

È stato brevettato col nome di Colestosoma: è un nuovo ritrovato che potrebbe aiutare i diabetici. Si tratta di una vescicola microscopica al cui interno è contenuta l’insulina. Crediti immagine: Pixabay

RICERCA – Sono 422 milioni le persone nel mondo che soffrono di diabete. Una malattia responsabile di 3,7 milioni di morti all’anno, come ha evidenziato l’Organizzazione Mondiale della Sanità nel suo ultimo rapporto. Ogni giorno quelle affette dal diabete di tipo 1 -il diabete giovanile autoimmune- sono costrette a iniettarsi insulina nel sangue, per evitare che l’alto tasso di zuccheri arrechi danni agli organi. Anche alcuni pazienti affetti dal diabete di tipo 2 -detto dell’adulto- ricorrono a tale pratica, qualora le medicine e uno stile di vita differente non siano sufficienti.

Gli scienziati della Niagara University sono riusciti a mettere a punto un sistema più pratico e meno fastidioso per l’assunzione di insulina: una pillola. L’annuncio è stato…

View original post 259 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...