Migliorare la memoria grazie alle lingue straniere

OggiScienza

4654257115_aab01d4e37_b I meccanismi con cui memorizziamo nuove parole sconosciute sono influenzati dalle nostre capacità linguistiche: conoscere più lingue straniere aiuta a imparare più facilmente. Crediti immagine: Steve Johnson, Flickr

SCOPERTE – Fin dall’infanzia il cardinale Giuseppe Mezzofanti si rivelò un bambino estremamente intelligente. Dotato di una memoria di ferro e di un sofisticato orecchio per la musica, nel corso della sua vita confessò orde di turisti e viaggiatori, arrivando a padroneggiare oltre 70 lingue, di cui 38 fluentemente. La sua prodigiosa poliglossia, celebrata persino da Lord Byron che vedeva in lui l’interprete universale necessario a completare la torre di Babele, è tuttora oggetto di stupore e dibattito scientifico. L’impossibilità di studiare la funzione verbale sugli animali da laboratorio relega infatti i meccanismi neurofisiologici del linguaggio tra le funzioni del cervello meno comprese.

Uno studio pubblicato su Scientific Reports da un ricercatore della Scuola Superiore di Economia (HSE) di Mosca e dai colleghi dell’Università di Helsinki getta nuova luce sul rapporto tra intelligenza e capacità di padroneggiare…

View original post 198 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre era in viaggio tra Sirio e Nibiru, ha dovuto nascondere la sua identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vive a Novi Ligure (AL) da quando era bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ha iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente si occupa di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adora leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ha un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprì il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunse l’attività di divulgazione che lo hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...