Sopralluogo della Commissione Ecomafie al centro oli in Val d’Agri

OggiScienza

L’impianto dove viene effettuata la desolforazione di petrolio e gas era stato chiuso il primo aprile a causa dei sequestri di due vasche, del pozzo di reiniezione e dell’impianto di depurazione di Tecnoparco, che avevano reso del tutto impossibile continuare le attività estrattive. Crediti immagine: Vincenzo Senzatela

ATTUALITÀ – Dopo oltre quattro mesi di chiusura il 12 agosto sono riprese le attività del centro oli di Viggiano (COVA) in Val d’Agri, che giovedì scorso ha ricevuto un sopralluogo da parte della Commissione Parlamentare Ecomafie. Assieme all’impianto di proprietà dell’Eni è ripartita anche l’attività estrattiva del giacimento su terraferma più grande d’Europa, bloccata a seguito di un’inchiesta che riguarda lo smaltimento illecito dei rifiuti. Secondo il presidente della Commissione Alessandro Bratti a seguito delle modifiche operate dall’Eni la situazione del COVA sarebbe più “confortante” rispetto a quella riscontrata dalla commissione tre mesi prima. Tuttavia assieme alla riapertura del…

View original post 699 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...