A che punto siamo con l’Accordo di Parigi sul clima

OggiScienza

smoke-654071_1280 Perché l’Accordo sul Clima di Parigi diventi operativo, deve essere ratificato dai Paesi responsabili almeno del 55% delle emissioni climalteranti. Crediti immagine: Public Domain

ATTUALITÀ – Sabato 3 settembre  gli Stati Uniti e la Cina hanno ratificato l’Accordo di Parigi sul clima. L’Accordo è un trattato internazionale che, in breve, vuole limitare l’incremento del riscaldamento globale a meno di 2 °C. La notizia è senz’altro di rilievo, dato che, soprattutto per quanto riguarda gli Stati Uniti, segna un passo in avanti rispetto al precedente Protocollo di Kyoto. Anzi, per molti versi l’Accordo di Parigi sembra partito davvero bene, già dai giorni in cui fu firmato.

Già al momento stesso dell’apertura per la firma (che avvenne “in massa” il 22 aprile scorso), 15 Paesi lo ratificarono immediatamente. Non era mai successo prima. Ban Ki Moon stesso volle sottolineare l’evento, con un avvertimento: ” Oggi in questa…

View original post 678 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.