Nuovi neuroni nell’ippocampo per una memoria più precisa

OggiScienza

160901124834_1_900x600 Crediti immagine: gentile concessione di Kathleen McAvoy

SCOPERTE – Alla nascita possediamo già il numero di neuroni con cui arriveremo all’età adulta. L’unica eccezione a questa regola è rappresentata dall’ippocampo, nascosto in profondità tra le pieghe della corteccia celebrale. In quest’area le cellule staminali continuano a produrre neuroni, che entrano in competizione con le cellule mature per la formazione di memorie.

In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Neuron, un gruppo internazionale di scienziati composto da ricercatori del MIT e di Harvard ha scoperto di poter influenzare questa forma di concorrenza fra neuroni, favorendo quelli neonati dell’ippocampo.

“La generazione di nuove cellule è fondamentale per mantenere separati ricordi simili”, spiega in un comunicato Amar Sahay, autore dello studio. Man mano che il cervello matura, le connessioni tra i neuroni moltiplicano e diventano più forti. In questo contesto, i neuroni appena generati nell’ippocampo si inseriscono con difficoltà. Le…

View original post 288 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...