Volare per lunghe distanze: questione di vento e leggi della fisica

OggiScienza

15074390958_6c800de5d7_z Le sterne artiche sono gli uccelli che compiono le migrazioni più lunghe, circa 70 000 chilometri tra le coste europee e l’Antartide e ritorno. Crediti immagine: Sandy Brown Jensen, Flickr

SCOPERTE – Gli uccelli migratori sono in grado di coprire lunghe distanze, spesso senza fare soste. Il primato spetta alla specie Limosa lapponica, che è in grado di coprire una distanza superiore agli 11 000 chilometri senza fermarsi. Ci sono uccelli, come le fregate maggiori, che possono anche volare per due mesi consecutivi senza sosta. Un uccello migratore può arrivare a viaggiare anche per 3000 chilometri al giorno. Il record della migrazione più lunga va alla sterna artica, che per completare il suo viaggio dalle coste atlantiche dell’Europa all’Antartide e ritorno può arrivare a coprire in media 70 000 chilometri.

Come fanno gli uccelli a compiere viaggi cosi lunghi? Per questi volatili è fondamentale risparmiare energia e aumentare…

View original post 777 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...