La storia dell’Australia nel DNA degli aborigeni

OggiScienza

1200px-didgeridoo_imagicity_1070 Gli antenati dei popoli australiani e della Nuova Guinea si sono separati dai popoli asiatici ben 58 000 anni fa. Crediti immagine: Graham Crumb/Imagicity.com

SCOPERTE – Grazie al DNA, la storia della nostra specie continua a regalarci colpi di scena. Questa settimana su Nature escono ben tre ricerche che mettono a fuoco le peripezie della famiglia umana dopo l’uscita dall’Africa, e lo fanno grazie a popolazioni native storicamente poco studiate dal punto di vista genetico.

Fra questi si distingue la ricerca di Anna-Sapfo Malaspinas (Università di Berna) e colleghi, che per la prima volta permette di esplorare in dettaglio la storia dell’Australia attraverso il genoma dei suoi primi colonizzatori, gli aborigeni australiani.

Infatti, nonostante le prove archeologiche ci raccontino che Australia e Nuova Guinea sono state colonizzate da migranti 50 000 anni fa, cioè molto prima del’Europa, fino a oggi non erano state effettuate analisi estese che permettessero di mettere in relazione l’eccezionale diversità culturale di questa regione con quella…

View original post 557 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre era in viaggio tra Sirio e Nibiru, ha dovuto nascondere la sua identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vive a Novi Ligure (AL) da quando era bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ha iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente si occupa di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adora leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ha un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprì il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunse l’attività di divulgazione che lo hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...