Sex robot: un giocattolo innocente?

OggiScienza

roxy sex robot true companionUna delle foto promozionali di Roxxxy, la prima “sex robot” prodotta dall’azienda True Companion. Crediti: True Companion

APPROFONDIMENTO – Nel 2010 veniva presentata Roxxxy, il primo sex robot entrato in commercio. Costava circa 7.000 euro ed era poco più che una bambola interattiva che riproduceva le sembianze di una donna. Da allora tecnici e ingegneri non si sono fermati. L’industria robotica si è lanciata sempre di più nella ricerca e nello sviluppo dei sex robot, ovvero robot che fungano da partener sessuali. Una recente intervista sul New York Times discuteva a questo proposito dello sviluppo di un sex robot molto più evoluto, Denise, il cui costo previsto sarà di circa 40.000 dollari.

Il 24 settembre, nell’ambito della manifestazione Trieste Next il cui tema quest’anno era proprio il rapporto tra esseri umani e tecnologia, si è tenuto un dibattito sulla questione. Tra i partecipanti c’era Kathleen Richardson, ricercatrice in Etica della Robotica presso…

View original post 934 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.