Sex robot: un giocattolo innocente?

OggiScienza

roxy sex robot true companionUna delle foto promozionali di Roxxxy, la prima “sex robot” prodotta dall’azienda True Companion. Crediti: True Companion

APPROFONDIMENTO – Nel 2010 veniva presentata Roxxxy, il primo sex robot entrato in commercio. Costava circa 7.000 euro ed era poco più che una bambola interattiva che riproduceva le sembianze di una donna. Da allora tecnici e ingegneri non si sono fermati. L’industria robotica si è lanciata sempre di più nella ricerca e nello sviluppo dei sex robot, ovvero robot che fungano da partener sessuali. Una recente intervista sul New York Times discuteva a questo proposito dello sviluppo di un sex robot molto più evoluto, Denise, il cui costo previsto sarà di circa 40.000 dollari.

Il 24 settembre, nell’ambito della manifestazione Trieste Next il cui tema quest’anno era proprio il rapporto tra esseri umani e tecnologia, si è tenuto un dibattito sulla questione. Tra i partecipanti c’era Kathleen Richardson, ricercatrice in Etica della Robotica presso…

View original post 934 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...