Ritorno ad Anticitera

OggiScienza

anti-duw-160603-050_1280_430953 Un gruppo di archeologi subacquei esplorano il relitto che si trova al largo dell’isola greca di Anticitera. Crediti immagine: Brett Seymour, EUA/WHOI/ARGO

APPROFONDIMENTO – Siamo agli inizi del Novecento. Un gruppo di cercatori di spugne individua un relitto localizzato vicino all’isola greca di Anticitera, nel mar Egeo. Si scoprirà essere una nave naufragata nel I secolo a.C., e il più grande relitto dell’antichità mai ritrovato. A partire dalla prima spedizione compiuta nel 1901, i sommozzatori hanno portato in superficie centinaia di manufatti, tra i quali varie opere d’arte e il famoso “meccanismo di Anticitera”,  un dispositivo meccanico definito come il primo “calcolatore” della storia, in grado di descrivere i movimenti del Sole, della Luna e dei pianeti del Sistema Solare.

Nel 2012 è iniziata l’ultima serie di spedizioni sull’isola greca, il progetto “Return to Antikytera”, condotto da un gruppo internazionale di archeologi del Woods Hole Oceanographic Institution

View original post 707 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...