Occhio ai rigori

OggiScienza

SPORTLAB – Questo rigore storico di Francesco Totti è probabilmente il rigore imparabile per definizione, anche da un punto di vista scientifico. Tiro molto forte, angolato alto, quasi all’incrocio dei pali. Questione di tempi. La porta da calcio è alta 2,44 metri e larga 7,32 metri e il pallone parte da 11 metri di distanza dalla linea di porta. Il portiere, pur molto alto – nel caso di questo rigore, il portiere è l’australiano Mark Schwarzer, alto 1 metro e 95 centimetri – che pure intuisce e mette uno slancio pressoché ottimo, non ha il tempo di coprire lo spazio della porta e di opporre un’adeguata resistenza muscolare con braccia e mani al missile calciato da Totti.

Il portiere è un ruolo solitario, difficile e affascinante. Nel rigore in particolare il portiere è in una condizione di oggettivo svantaggio nei confronti di chi tira. Il perché ce lo spiega Alessandro…

View original post 903 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...