Ecco come mangiano le balene

OggiScienza

La ricerca sul meccanismo di nutrizione dei cetacei getta le basi per progettare e organizzare adeguati piani di conservazione, ma anche per promuovere connessioni tra processi ecosistemici, con inevitabili effetti diretti sulla pesca.Crediti immagine: Michael L. Baird, Wikimedia Commons

RICERCA – Le balenottere si nutrono di creature microscopiche come krill e piccoli pesci. Uno studio dell’Università di Stanford, pubblicato su Current Biology, ci permette per la prima volta di capire l’abile strategia nutritiva di questi cetacei, che si saziano cibandosi di animali minuscoli, spesso più piccoli di una graffetta. I ricercatori sono stati in grado di studiare le loro abitudini alimentari sfruttando alcuni sensori di nuova generazione. Tuffarsi in profondità per riuscire a mangiare del krill richiede alle balene un enorme sforzo: le balenottere azzurre, ad esempio, nuotano alla velocità di 4 metri al secondo e, spalancando le fauci, ingoiano un volume di prede e acqua pari al 140%…

View original post 460 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...