Quanto erano estesi i ghiacci artici in passato?

OggiScienza

16193766857_4c9cb5a689_z Studiando i ghiacci in Groenlandia è stato possibile stimare l’estensione della calotta glaciale artica nel passato. Crediti immagine: Greenland Travel, Flickr

AMBIENTE – L’estensione della calotta glaciale artica è davvero ai minimi di sempre dalla fine dell’Era glaciale? Fino ad oggi era impossibile rispondere a questa domanda. Una collaborazione internazionale, che ha visto una significativa partecipazione dei ricercatori dell’università Ca’ Foscari di Venezia, è riuscita però a trovare il modo di stimare l’estensione del ghiaccio marino nel passato. I risultati pubblicati sulla rivistaScientific Reports sembrano indicare che in passato l’estensione dei ghiacci artici sia stata addirittura minore di quella attuale. Secondo gli autori della ricerca però questo risultato non ci può nient’affatto tranquillizzare, perché con l’attuale riscaldamento la ritirata della calotta polare andrà ancora avanti.

Che il clima dell’artico abbia subito variazioni notevoli in passato è cosa nota. Nel periodo caldo medievale, che raggiuse il suo apice attorno all’anno…

View original post 1.309 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre era in viaggio tra Sirio e Nibiru, ha dovuto nascondere la sua identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vive a Novi Ligure (AL) da quando era bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ha iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente si occupa di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adora leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ha un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprì il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunse l’attività di divulgazione che lo hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...