Verso un biomarcatore per la sclerosi multipla

OggiScienza

microscope-385364_1280 Una molecola di microRNA legata alla produzione di mielina potrebbe essere un marcatore per identificare in modo precoce la sclerosi multipla. Crediti immagine: Public Domain

SALUTE – Negli ultimi anni l’approccio medico alla sclerosi multipla è incentrato sulla diagnosi precoce. Se fino a dieci anni fa l’idea era quella di iniziare a trattare la malattia solo nel momento in cui si esplicitava, sfruttando il più possibile i momenti di remissione spontanea dei sintomi nelle prime fasi, oggi i clinici sono d’accordo che la patologia debba essere diagnosticata e trattata il prima possibile. Questo cambio di paradigma ha fatto sì che sempre di più la ricerca medica si focalizzasse sul ruolo dei biomarcatori per la malattia, ovvero sostanze “allarme” capaci di anticipare l’insorgenza della malattia o di predirne la progressione.

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Milano e dell’IRCCS Ospedale San Raffaele ha individuato una nuova molecola candidata a diventare un…

View original post 818 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...