Una tegola spostata basta a rilevare la materia oscura

OggiScienza

L’esperimento XenonT1 dell’INFN sotto il Gran Sasso, un assurdo sperpero di denaro secondo un articolo uscito nel 2009 su “Nature and Science”.

IL PARCO DELLE BUFALE – Sotto il Gran Sasso, con i costosi rilevatori Dama/Libra, Darkside50, Xenon T1 o Cresst, i fisici dell’INFN tentano invano di catturare le interazioni con l’argon, lo xeno o un cristallo di tungsteno di particelle che compongono la materia oscura, la quale sommata a un’energia altrettanto oscura forma il 95% dell’universo.

Preoccupata all’idea che finisca tutto a tarallucci e neutrini superluminali, la custode del Parco ha eseguito una ricerca bibliografica sul tema, anche per difendere la credibilità della “scienza mainstream” che alcuni ritengono più bugiarda di Donald Trump.

Ha scoperto così che nel 2009, in cambio di 90 dollari M. Sivasubramanian del Dipartimento di matematica al Dr. Mahalingam College of Engineering and Technology di Pollachi nel Tamil Nadu, e S. Kalimuthu di Pollachi tout court hanno pubblicato su Nature and Sciencel’articolo che pone fine all’annosa querelle…

View original post 325 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre era in viaggio tra Sirio e Nibiru, ha dovuto nascondere la sua identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vive a Novi Ligure (AL) da quando era bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ha iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente si occupa di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adora leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ha un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprì il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunse l’attività di divulgazione che lo hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...