Cala la produzione mondiale di vino a causa dei cambiamenti climatici

OggiScienza

15199794187_e41cb2e416_z La produzione mondiale del vino sarà quest’anno minore del 5% rispetto al 2015. Crediti immagine: Phil Roeder, Flickr

ECONOMIA – Sarà l’annata più bassa, in termini di quantità di vino prodotto, degli ultimi venti anni. Lo segnala l’Organization Internationale de la Vigne et du Vin (OIV), un’organizzazione internazionale che si occupa della scienza e della tecnica del vino, in una conferenza stampa dello scorso 20 ottobre. Complessivamente, gli analisti si aspettano una produzione globale di 259 mhl (milioni di ettolitri), con un calo del 5% rispetto allo scorso anno.

L’Italia conferma la sua posizione di leader mondiale, con 48,8 mhl e un -2% rispetto al 2015, seguita dalla Francia (41,9 mhl, – 12%) e dalla Spagna (37,8 mhl e +1%). Bene anche la Romania, che dopo due annate difficili torna a un buon livello produttivo con 4,8 mhl, e gli Stati Uniti (22,5 mhl), che si confermano in…

View original post 433 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.