Scoperto il fossile “impossibile”: ecco un cervello di dinosauro

OggiScienza

brain-fossil-by-jamie-hiscocks Grazie a particolari condizioni ambientali, il cervello di un dinosauro vissuto 130 milioni di anni fa si è conservato, diventando un fossile. Crediti immagine: Jamie Hiscocks

SCOPERTE – Sembrerebbe un comunissimo ciottolo di fiume, mentre uno studio pubblicato su Lyell Collection – una rivista specializzata della Geological Society – rivela che si tratta di uno dei ritrovamenti più importanti degli ultimi anni: il primo esemplare di cervello fossile di dinosauro.

A trovarlo a Bexhill-on-Sea, nel Sussex, in una notte d’inverno nel 2004, fu il cacciatore di reperti Jamie Hiscocks. Armato di torcia, l’uomo subito si rese conto che quella, per via dei minutissimi dettagli visibili sulla sua superficie, non era una pietra qualsiasi. Per questo decise di contattare Martin Brasier, celebre paleobiologo dell’università di Oxford (venuto meno nel 2014), che capì di avere in mano il calco della cavità cranica di un iguanodontide vissuto nel Cretaceo inferiore, 130 milioni di…

View original post 574 altre parole

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre ero in viaggio tra Sirio e Nibiru, ho dovuto nascondere la mia identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vivo a Novi Ligure (AL) da quando ero bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ho iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente mi occupo di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adoro leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ho un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprii il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunsi l’attività di divulgazione che mi hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro... potete trovare i dettagli a questo link: http://goo.gl/ef4XsF
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.