Trovare famiglia a un recettore orfano per sviluppare nuovi farmaci

OggiScienza

picture_elisabettadefilippo

RICERCANDO ALL’ESTERO – “Il campo dei recettori associati alle proteine G è immenso e le prospettive per lo sviluppo di nuovi farmaci sono altrettanto enormi. È facile dire «saggio biologico» ma dietro c’è tutto un lavoro di ingegneria cellulare e di ottimizzazione delle tecniche. Alla fine, vedere al microscopio fisicamente dove è localizzato un recettore dà grande soddisfazione”.

Nome: Elisabetta De filippo
Età: 29 anni
Nata a: Brescia
Vivo a:Bonn (Germania)
Dottorato in: Farmacia (Bonn, Germania)
Ricerca: Caratterizzazione strutturale e funzionale di recettori accoppiati alle proteine G (GPCR)
Istituto:Institute of Pharmacy, University of Bonn (Germania)
Interessi: cucinare, leggere e fare sport
Di Bonn mi piace: il lungo Reno al tramonto.
Di Bonn non mi piace: il cibo e gli orari di vita tedeschi.
Pensiero: Nobody puts baby in a corner. (Dirty dancing)

Circa il 45% dei farmaci in commercio è diretto verso proteine che funzionano da recettori…

View original post 1.033 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Naufragato su questo pianeta mentre era in viaggio tra Sirio e Nibiru, ha dovuto nascondere la sua identità nei panni dell’umano Claudio, classe 1962. Vive a Novi Ligure (AL) da quando era bambino. Dopo il servizio militare nell’Arma dei Carabinieri, ha iniziato a lavorare nell’industria delle vernici, prima in un gruppo americano, poi in uno olandese, con incarichi che hanno spaziato dalla ricerca e sviluppo al marketing all’IT. Attualmente si occupa di prevenzione e sicurezza in una azienda, sempre di vernici, in provincia di Alessandria. Adora leggere di tutto un po’, soprattutto fantascienza e fantasy, ed ha un forte interesse per libri e riviste di carattere scientifico. Nel 2005 scoprì il CICAP, e grazie al loro aiuto e supporto, alle letture scientifiche aggiunse l’attività di divulgazione che lo hanno portato a curare una rubrica su un periodico e su un sito web locali, ad organizzare varie conferenze, spettacoli di magia della scienza per i bambini, ed addirittura un libro
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...