I robot multiculturali, tra Europa e Sol Levante

OggiScienza

Lo sviluppo di una nuova generazione di evoluti robot multiculturali è l’ambizioso obiettivo del progetto CARESSES (Culture-Aware Robots and Environmental Sensor Systems for Elderly Support). Crediti immagine: Crystal, Flickr

APPROFONDIMENTO – Secondo la International Federation of Robotics, si tratta un mercato in notevole crescita, con volumi di varie decine di migliaia di unità solo per il periodo 2016-2019, che dovranno avere una presenza sempre più piacevole e rassicurante, in modo da poter essere accolte dagli esseri umani nelle loro case, e accudire gli anziani e i familiari bisognosi. Parliamo dei robot utilizzati come supporto per anziani e disabili, dei veri e propri assistenti artificiali con una elevata capacità di integrazione negli ambienti umani.

E, a quanto pare, c’è già chi sta lavorando affinchè un giorno, ben lungi dall’essere freddi e scostanti gusci di lega con anima in silicio, questi automi saranno muniti persino della notevole facoltà di essere culturalmente consapevoli e…

View original post 2.556 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...