Dakota Access Pipeline, dopo la vittoria i Sioux non si fermano e guardano al futuro

OggiScienza

29357938502_1e13392764_z La costruzione del Dakota Access Pipeline attraverso i territori della riserva Sioux è stata momentaneamente fermata. Crediti immagine: Tony Webster, Flickr

APPROFONDIMENTO – Il 4 dicembre 2016 è stata una giornata storica per la comunità di nativi americani Sioux, che ha festeggiato sul campo di Standing Rock, in Dakota, lo stop alla costruzione dell’oleodotto combattuta per più di sei mesi (ne abbiamo parlato qui). Grazie soprattutto al supporto e all’intervento di Barack Obama, per il momento si punta a individuare un percorso alternativo, dopo la decisione del genio militare di non approvare il passaggio delle tubature nei terreni della riserva Sioux adiacenti il fiume Missouri.

Ma la protesta è davvero finita? Cosa ne sarà del campo allestito in questi mesi e della comunità di 10 000 manifestanti, tra nativi e sostenitori di diversa estrazioni sociale? Sebbene sia stato lo stesso David Archambault II, il capo tribù di…

View original post 1.062 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...