Quanto sono sicure le centrali nucleari in Europa?

OggiScienza

nuclear_power_plant_cattenom La maggior parte delle centrali nucleari in Francia risalgono agli anni Settanta e sono ancora in funzione. Nell’immagine, la centrale di Cattenom, in Lorena. Crediti immagine: Stefan Kühn, Wikimedia Commons

APPROFONDIMENTO – Non è un caso che l’allarme sia partito proprio dalla Francia: ci sono centrali nucleari vecchie, quindi pericolose. Non stupisce perché proprio Oltralpe si concentrano, peraltro spesso a ridosso dei confini, la maggior parte delle centrali nucleari europee. La Francia infatti detiene da sola la metà delle centrali nucleari del nostro continente (se si esclude la Gran Bretagna). Ma non stupisce soprattutto perché la maggior parte delle centrali francesi sono state costruite negli anni Settanta del secolo scorso e sono ancora in funzione. D’altronde, è questo il business dell’energia atomica: grandissimi costi per la costruzione ma bassi costi per la produzione. È naturale quindi che si cerchi di sfruttare il più possibile la vita degli impianti…

View original post 849 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...