Tutti invitati alla cena che cambiò la fisica

OggiScienza

Foto di gruppo del 5° Congresso Solvay. Crediti immagine: Public Domain

CULTURA – Un libro di storia, di scienze e (un po’) di fantasia per raccontare le vicende avvenute tra il 24 e il 28 ottobre 1927 a Bruxelles. È L’incredibile cena dei fisici quantistici (Salani editore, 272 pagine) di Gabriella Greison, che ricostruisce un periodo storico in cui i divi non erano i calciatori o le rockstar, ma gli scienziati.

Ovunque andasse Albert Einstein era accerchiato dai fotografi, in Danimarca Niels Bohr era più influente del re, mentre in Francia Marie Curie viveva periodi di grande fama e altri in cui era bandita dai salotti degli intellettuali. I fisici, all’inizio del Novecento, erano delle celebrità e ogni loro incontro si trasformava in un evento, degno quasi del red carpet.

In questa atmosfera cominciarono, a partire dal 1911, i Congressi Solvay, una serie di conferenze dedicate ai grandi temi della fisica e della

View original post 583 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...