Alberi e renne, esempi di un riscaldamento climatico sempre più aggressivo

OggiScienza

Le politiche ambientali in California hanno portato a boschi molto fitti ma con piante deboli: qui si è inserito un parassita che si è riprodotto in quantità, creando una devastazione senza precedenti. Crediti immagine: Pixabay

ATTUALITÀ – Il 2016 è stato un anno negativo, sotto molti aspetti. Se l’Accordo di Parigi ha rappresentato sicuramente una notizia positiva (il cui impatto, però, è ancora tutto da verificare), questo anno ha registrato conferme sempre più marcate di quanto il nostro pianeta stia diventando sempre più caldo. I numeri sono eloquenti, sono abbondanti e tutti portano alla stessa conclusione. Ma, negli ultimi mesi, due in particolare appaiono significativi. Perché appartengono a due regioni geografiche, la California e la Siberia, estremamente diverse. Perché riguardano due insiemi biologici distinti, alberi e animali. Perchè, nelle proporzioni, sono simili. Vediamoli.

Il corpo forestale californiano ha affermato che “non ha mai visto niente di simile”…

View original post 520 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...