Mary Leakey e le scoperte sull’origine dell’uomo

OggiScienza

Crediti immagine: Smithsonian Institution

IPAZIA – Fino agli anni Cinquanta del secolo scorso, i paleoantropologi credevano che la specie Homo sapiens si fosse evoluta in Europa o in Asia a partire da 60.000 anni fa. Oggi sappiamo che la nostra storia è molto più antica e affonda le sue radici in Africa, dove i nostri progenitori vissero per milioni di anni e in cui sono stati rinvenuti i resti fossili – risalenti a circa 2,5 milioni di anni fa – di Homo habilis, la prima specie di ominide appartenente al genere Homo. La scoperta avvenne nei primi anni Sessanta nella gola di Olduvai, nel nord della Tanzania, a opera dei coniugi Leakey. Mary Leakey è stata, al pari del marito Louis, una delle figure più importanti della paleoantropologia mondiale. A lei si devono numerose altre scoperte, fondamentali per ricostruire il complicato puzzle dell’evoluzione umana. Nel corso…

View original post 811 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...