La strana eco delle onde gravitazionali fa traballare la Relatività?

OggiScienza

La scoperta delle onde gravitazionali ha conquistato lo Special Breakthrough Prize per la Fisica del 2016. Crediti immagine: LIGO/T. Pyle

CRONACA –  “Abbiamo scoperto le onde gravitazionali”. Così il direttore del Ligo, Laser Interferometer Gravitational-Wave Observatory, Dave Reitze, annunciava lo scorso 11 febbraio al mondo che per la prima volta le onde gravitazionali emesse dalla fusione di due buchi neri supermassivi erano state scoperte. Le vibrazioni dello spazio-tempo sono state annunciate come la prima verifica della teoria della Relatività di Albert Einstein per i buchi neri (ne abbiamo già parlato qui, qui, qui e qui), ma ora un nuovo studio basato sugli stessi dati ha mostrato degli strani echi che potrebbero invece far traballare la teoria.

Mentre la scoperta e la Ligo collaboration negli Stati Uniti, che insieme a Virgo a Cascina, in Italia, ha permesso di rilevare il “cinguettio” delle onde gravitazionali, continua a…

View original post 840 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...