Combattere l’invecchiamento distruggendo le cellule vecchie: una delle scoperte dell’anno secondo Science

OggiScienza

1280px-eldre_karen_beate_nosterud_-_norden-org Eliminando le cellule senescenti è possibile rallentare il processo di invecchiamento di alcuni organi e allungare la durata della vita in un modello animale. Crediti immagine: Karen Beate Nøsterud, Wikimedia Commons

ATTUALITÀ – Complici un calo delle nascite che non dà cenno di fermarsi e un allungamento dell’aspettativa di vita, la popolazione italiana si ritrova ogni anno un po’ più vecchia. L’indice di vecchiaia è cresciuto costantemente negli ultimi 15 anni: se nel 2000 ogni 100 giovani sotto i 15 anni si contavano 126 anziani sopra i 65, nel 2015 questo numero è salito a 157. Uno dei Paesi più vecchi in Europa, secondo solo alla Germania. E le stime per i prossimi decenni non sembrano indicare un cambiamento di rotta: secondo i dati Istat, nel 2065 più del 32% della popolazione italiana potrebbe avere più di 65 anni.

E mentre il recente tentativo di svecchiare…

View original post 542 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...