Luce e colori, il segreto delle cattedrali gotiche

OggiScienza

24439201 La Vergine e San Giovanni, da una crocifissione. Artista sconosciuto, tedesco, circa 1420. Crediti immagine: The J. Paul Getty Museum, Los Angeles

SPECIALE – Dalla vigilia di Natale fino al 9 gennaio 2017, il Duomo di Milano è rivestito di una nuova luce, per dare maggiore splendore alla Madonnina, alla facciata e, soprattutto, alle vetrate che decorano la cattedrale. Grazie a un centinaio di proiettori LED, i visitatori del Duomo possono ammirare e scrutare con maggior dettaglio i mosaici  prodotti dai mastri vetrai in epoca medievale – è questa ormai una tradizione che dura da qualche anno. Le caratteristiche delle vetrate gotiche del Duomo, così come quelle delle più importanti cattedrali d’Europa (Notre-Dame di Parigi, la cattedrale di Reims e di Amines, tra le altre) consentono in realtà di godere dello stesso spettacolo anche con l’illuminazione naturale, grazie al lavoro degli artigiani medievali, tecnologicamente molto avanzato per l’epoca.

View original post 1.004 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...