È più probabile morire tra dicembre e gennaio?

OggiScienza

christmas-table-1909796_1280 Durante le feste di Natale si osserva spesso un aumento nel numero di morti per cause naturali. Crediti immagine: Public Domain

SALUTE – A tavola antipasti, primi, secondi di carne, secondi di pesce, contorni, dolci, dolcetti e litri di vino. Traffico intenso nelle strade, code interminabili nei negozi alla ricerca di quell’ultimo regalo, innumerevoli messaggi di auguri a cui rispondere, incontri a cui presenziare e aperitivi con i colleghi da organizzare. L’atmosfera frenetica e gioiosa che accompagna le festività natalizie è inconfondibile. Nonostante ciò è proprio in quel periodo dell’anno, tra il 25 dicembre e i primi giorni di gennaio, che è più probabile morire.

Un picco nel numero di decessi per disturbi coronarici venne identificato per la prima volta nel 1999 e che fu confermato quindici anni più tardi con la pubblicazione su Circulation, una delle riviste della American Hearth Association, del primo studio su larga scala. I…

View original post 485 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...