Il sequenziatore genomico, una tecnologia a portata di mano

OggiScienza

160203145725_1_900x600 Il sequenziatore portatile ha permesso il rapido sequenziamento di pazienti affetti da Ebola. Crediti immagine: European Mobile Lab

ATTUALITÀ – Il sequenziamento del genoma potrebbe diventare un’attività molto più accessibile ai laboratori, rispetto al passato. Nel 2016, e per la prima volta nella storia delle tecnologie per il sequenziamento genetico, è stata infatti prodotto a fini commerciali un device portatile, che la rivista Science ha inserito tra i Breakthrough of the year 2016.

Il sequenziatore portatile spalanca una serie di frontiere inedite ai ricercatori: grazie alla tecnologia, sarà infatti possibile tenere traccia dei focolai di una malattia, eseguire controlli più frequenti sul cibo e combattere il traffico di animali in via di estinzione. Su questa tecnologia, realizzata dalla Onforde Nanopore Technologies, sono già stati prodotti decine di studi scientifici. Lo strumento sfrutta i nanopori, molecole organiche con una sorta di foro centrale con un diametro di circa…

View original post 365 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...