Tu quanti account hai? Social network, ansia e depressione

OggiScienza

I ricercatori hanno tenuto in considerazione la presenza di variabili che avrebbero potuto influire sul risultato in fase di studio. Si tratta di covariate come il reddito annuo percepito, il titolo di studio, lo stato civile. Crediti immagine: Tanja Cappell, Flickr

SALUTE – Pochi anni dopo la loro nascita e diffusione le ripercussioni sulla nostra salute causate dell’uso dei social network non sono del tutto chiare. Se da una parte i social possono facilitare l’interazione positiva tra le persone, dall’altra i più importanti studi su larga scala suggeriscono un’associazione tra il tempo speso sui social media e l’insorgere di ansia e depressione. I motivi di questo fenomeno sono molteplici. Già nel 2013 alcuni ricercatori avevano suggerito una possibile causa, constatando come i maggiori utilizzatori dei social preferissero interagire con le persone via internet piuttosto che dal vivo. Tre anni dopo un’altra indagine è giunta alla conclusione che l’esposizione frequente…

View original post 590 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico, lavoro nella sicurezza in una industria chimica, e per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...