Il senso delle formiche per la direzione

OggiScienza

formiche deserto navigazione cataglyphisUn gruppo di formiche del deserto (C. bombycinus) pasteggia con una grossa zecca. Fotografia di Bjørn Christian Tørrissen, CC BY-SA 3.0, Wikimedia Commons

AMBIENTE – Le formiche del deserto hanno un orientamento straordinario: anche se si trovano in un luogo sconosciuto, in qualsiasi momento possono stabilire la posizione del loro nido e ritornarvi sfruttando un percorso diretto, del tutto nuovo. Per farlo non usano tracce chimiche come fanno molte altre formiche, ma una vasta gamma di informazioni sia interne al loro corpo che provenienti dal mondo che le circonda e che vengono integrate nella navigazione stimata (path integration o dead reckoning), una sorta di sofisticatissimo GPS animale. I campi magnetici, le vibrazioni del terreno su cui stanno camminando e addirittura il livello di anidride carbonica presente nell’aria sono tutti elementi che le formiche del deserto possono sfruttare. L’ultima novità è che riescono a farle tutto questo anche camminando…

View original post 497 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...