Predire la forma delle proteine: una nuova tecnica

OggiScienza

928px-spombe_pop2p_protein_structure_rainbow La struttura tridimensionale di una proteina è strettamente collegata con la sua funzione. Crediti immagine: Debstar, Wikimedia Commons

SCOPERTE – Un metodo innovativo potrà contribuire a determinare la struttura tridimensionale di centinaia di proteine. È quanto riportato da uno studio pubblicato su Sciencee condotto da Sergey Ovchinnikov e dal gruppo di ricerca di David Baker della University of Washington di Seattle. Nello studio i ricercatori hanno chiamato in causa la metagenomica, tecnica che utilizza sequenze di DNA di microrganismi completamente sconosciuti ricavate da campioni ambientali, come per esempio campioni di suolo o di acqua. Attraverso il nuovo metodo, i ricercatori sono riusciti a ricavare informazioni per circa il 12% delle famiglie di proteine per le quali la struttura non era finora conosciuta.

Per capire l’importanza del nuovo studio, dobbiamo considerare che definire il modo in cui una proteina si dispone nello spazio non è un processo semplice…

View original post 419 altre parole

Annunci

Informazioni su Claudio Casonato

Claudio Casonato Chimico prestato all'Information Technology, per passione mi occupo di scienza. Curo una rubrica su alessandrianews.it, e, dopo la pubblicazione, la riporto nel mio blog bufole.blogspot.com. E già che ci sono, aggiungo pensieri sparsi e varie amenità...
Questa voce è stata pubblicata in Reblog. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...